TOGLIERE IL PANNOLINO? UN METODO INFALLIBILE!

Togliere il pannolino, o nel gergo delle super mamme lo spannolinamento è….un incubo!!

Sicuramente un momento difficile da gestire e allo stesso tempo uno step evolutivo per il bambino davvero molto delicato!

QUANDO TOGLIERE IL PANNOLINO?

E’ importante da subito CHIARIRE che:

  • il momento giusto è legato ai tempi soggettivi del bambino
  • non è assolutamente consigliabile fare un tentativo e di fronte al ” fallimento” tornare sui propri passi
  • qualora il bambino frequenti l’asilo nido è necessario il consiglio delle educatrici per la scelta del momento in cui ritengono il bambino pronto a fare questo passo e mantenere durante l’iter un dialogo costante con loro
  • il bambino non deve sentirsi messo alla prova e neppure rimproverato, ma anzi, incoraggiato e affiancato con il sorriso

In linea generale si intraprende tale percorso del bambino con la famiglia nella fascia di età 18-24 mesi.

COSA CAMBIA NEL BAMBINO NEL PASSAGGIO DAL PANNOLINO AL VASINO?

Una grande conquista, un momento in cui spesso di vorrebbe urlare di gioia da svegliare il vicinato, ma nel bambino è davvero un passaggio fisiologico importante e allo stesso tempo delicato.

Si tratta di una tappa evolutiva fondamentale che prevede l’attivazione del controllo sfinterico, ovvero la percezione da parte del bambino della necessità di andare in bagno e di riuscire a gestire questa situazione.

E’ comprensibile come possa essere un momento di adattamento graduale, in cui, il bambino, possa anche temere questa sensazione che non ha ancora provato prima, nonchè un forte slancio di autonomia e crescita.

CONSIGLI STRATEGICI E DI LETTURA

Consiglio ad ogni famiglia la lettura come una delle ” medicine” migliori per affrontare gli steps evolutivi dei propri piccoli ed anche in questo caso c’è un libro utilissimo di cui voglio parlarvi.

<togliere il pannolino-didatticaesorrisi>

IL VASINO DEL PIRATA, per Giunti Kids è una lettura educativa dai risultati sorprendenti!

Una storia che percorre passo passo questo momento, in cui il protagonista con il consiglio della mamma prova a liberarsi del suo amato pannolino e capisce di quanto sia bello e divertente farlo!

Insieme alla sua mamma sceglierà il vasino più carino, le mutande più chic, le giuste buone abitudini dopo essere andato in bagno e addirittura ogni volta che riuscirà il pulsante sonoro del libro griderà “YEAH!”

STREPITOSO!

Un’altra strategia molto utile e carina da integrare con la lettura è creare con i vostri bimbi un CARTELLONE MAGICO!

ATTENZIONE: nel cartellone in cui ci saranno i vari giorni della settimana non è assolutamente efficace annotare solo la riuscita del bambino, questo metterebbe alla prova la sua autostima e le sue capacità, a tal punto da evitare di riprovare per non fallire. 

Sceglierete insieme dei simboli da mettere insieme, per esempio con gli stampini, in base al traguardo positivo raggiunto quel giorno: avere avvertito il bisogno di andare in bagno, averci provato, esserci riuscito, aver lavato dopo le manine, essere riuscito anche in uno dei suoi bisogni, avervi chiamate al momento giusto.

Sarà un successo!

PS: Non mostratevi mai deluse di ciò che il piccolo è riuscito a fare, i bambini percepiscono più dall’espressione del vostro viso che dalle parole!

Leave A Comment